Alcuni screenshot hanno stravolto la vita di Adam Levine e sua moglie Behati Prinsloo. Il frontman dei Maroon 5 avrebbe avuto una relazione con Sumner Stroh, giovane modella e influencer che ha svelato al mondo un volto inedito del cantante. Un dramma che ha travolto la supermodella di Victoria’s Secret, incinta del terzo figlio.

Sumner Stroh chi è

Nata il 10 agosto 1999 a Huston, in Texas, è una famosa TikToker e influencer. Impegnata anche come modella su Instagram, dove vanta 450mila follower. Il suo nome ha fatto il giro del mondo e la fama è aumentata enormemente. Tutto a vantaggio anche delle sue sponsorizzazioni, spesso al centro dei video YouTube che è solita realizzare.

Una vera e propria imprenditrice del web, di appena 23 anni, in grado di far girare la testa ad Adam Levine con il suo fisico prorompente. Le attenzioni sono però rapidamente passate dall’essere lusinghiere a fastidiose.

In casi del genere si tende troppo spesso a ritenere la giovane avvenente una sorta di “sfasciafamiglie” arrivista. Un ragionamento automatico e spesso fallace, come in questo caso. Sumner Stroh ottiene infatti ricchi guadagni dalla propria attività, che comprende anche OnlyFans, dove propone contenuti gratuiti e a pagamento, così come un programma VIP riservato.

Sa bene come muoversi nel mondo online e ha studiato una precisa strategia commerciale. Non è un caso che abbia scelto di laurearsi presso l’Università del Texas in Marketing e Pubblicità. Ha inoltre lanciato una linea di gioielli, Strung by Stroh, che gestisce con sua sorella maggiore Baylen. Le due hanno inoltre due fratelli minori, Brandon e Asher.

Sumner Stroh e Adam Levine

È rapidamente diventato virale il video su TikTok in cui Sumner Stroh spiega cosa sia accaduto tra lei e Adam Levine. Non avrebbe voluto che questa storia venisse fuori, divenendo di dominio pubblico, spiega. È stata però costretta a parlarne a causa di alcuni screenshot pubblicati.

Ha raccontato d’essersi fidata di alcuni amici, cui ha mandato le prove della relazione con il cantante. Uno di loro ha però tentato di vendere il tutto a dei tabloid. La 23enne ha così preso la parola e dato la sua versione dei fatti.

Ha raccontato come il loro rapporto sia proseguito per più di un anno. Lei era molto giovane e in una situazione differente da quella attuale (fronte lavorativo). Si è sentita manipolata e sfruttata dal frontman dei Maroon 5, che in seguito era uscito dalla sua vita.

Vi ha però di colpo fatto ritorno con un messaggio privato su Instagram, in cui le chiede il permesso di chiamare il suo terzo figlio, nel caso in cui fosse maschio, proprio Sumner. Le immagini inchiodano l’artista, che ora deve provare a salvare la sua famiglia.

La risposta di Adam Levine

Non si è fatta attendere poi molto la risposta di Adam Levine, che ha affidato le sue parole a TMZ, evidenziando subito un errore nella narrazione dei fatti. Ha spiegato di non aver tradito sua moglie Behati Prinsloo: “Non è stata una relazione. Ho però di certo oltrepassato il limite durante una fase deplorevole della mia vita”.


Le versioni sono decisamente differenti, dal momento che Sumner Stroh evidenzia come il tutto sia proseguito per più di un anno. Difficile non definire il tutto una relazione. Di certo non una storia d’amore parallela ma qualcosa di più di un singolo errore: “In alcuni casi il mio atteggiamento è diventato inopportuno. – dice Adam Levine – Ho già affrontato questo problema e messo in atto misure per rimediare con la mia famiglia”.

Le altre donne di Adam Levine

Questo è l’errore più grande della sua vita, perché ha messo a repentaglio ciò che più conta, sua moglie e i suoi figli. Parole di un uomo pentito, il cui periodo nero non è però ancora terminato. Sumner Stroh ha infatti scoperchiato il vaso di Pandora.

Altre cinque donne hanno raccontato d’aver avuto contatti o flirt virtuali con il cantante. Si è fatta avanti Ashley Russell, nota su Instagram per il suo account sul mondo del fitness. Lui, a inizio 2022, le avrebbe scritto messaggi quasi tutte le sere alle 22.00, commentando i suoi post: “Guardava ogni mia storia. Gli piacevano e commentava soprattutto quelle in cui mostravo il lato b”.

Ha raccontato come il tutto si sia poi interrotto di colpo. Lei gli ha detto che sarebbe stato beccato, prima o poi, se avesse continuato a scrivere in privato a ragazze come lei: “Ha smesso di scrivermi e credo questo sia il vero significato della mancanza di rispetto verso una donna. È triste che sia sposato e abbia un atteggiamento così immaturo”.

Una vicenda che ha attirato l’attenzione anche di Emily Ratajkowski. La modella ha tentato di spostare l’attenzione da Sumner Stroh, spiegando come si continui costantemente a incolpare le donne per quelli che sono gli errori degli uomini: “Soprattutto quando parliamo di ventenni che si ritrovano ad avere a che fare con uomini con il doppio della loro età e in posizioni di potere”.

Nel video TikTok che ha pubblicato non fa mai il nome del cantante dei Maroon 5, così come della modella Instagram con cui è stato coinvolto. Il suo è un discorso generale, che affonda le radici nel modo di guardare alle donne della nostra società.

Il vero problema in situazioni di questo genere, così come in altre, è che gli uomini non vengono ritenuti responsabili delle proprie azioni. Si chiede invece alle donne di modificare il proprio comportamento, così da evitare situazioni di vario tipo. È il ragionamento opposto a quello che dovrebbe prendere forma.

“Se sei tu quello che ha una relazione, sei tu ad avere l’obbligo di restare fedele. Diciamo che gli uomini sono dei mostri ma non gli chiediamo di modificare il comportamento che hanno. Lo chiediamo alle donne. È sessismo ed è la classica misoginia”.

Un ragionamento che coincide esattamente con quanto detto dalla Stroh nel suo video. Sa bene che immagine di sé stia trasparendo al momento. In molti penseranno a pubblicità gratuita ma ritrovarsi a essere dipinta come una poco di buono, senza alcuna colpa, è l’automatico stigma che questa società maschilista, nella vita reale e sul web, impone senza ritegno.