Le sue parole hanno toccato molti cuori, così come hanno fatto i suoi gesti che sono stati capaci di fare del bene. Madre Teresa di Calcutta, religiosa originaria dell’Albania e poi naturalizzata indiana, nella sua vita ha fatto tantissime cose. Tra queste ha fondato la congregazione religiosa delle Missionarie della carità e ha prestato servizio a favore delle persone bisognose della città indiana, tanto da vincere il Nobel per la Pace nel 1979 e da diventare santa nel 2016, con la proclamazione di papa Francesco.

Nel corso della sua esistenza, oltre ad agire per il bene degli altri, le sue parole hanno affrontato diversi argomenti, trattando con delicatezza questioni come i figli e la famiglia. Pensieri che sono rimasti, che sono stati tramandati e che ancora oggi trasudano amore, fede e carità.

DiLei ha selezionato le frasi sui figli più profonde tra quelle che sono state dette da Madre Teresa di Calcutta. Ecco una serie di citazioni e aforismi che partono dai figli e abbracciano anche altri concetti, come la famiglia. Oppure importanti insegnamenti come il senso della vita, capace di andare oltre la paura, e il coraggio.

Madre Teresa di Calcutta: le sue frasi più belle sui figli

Missionaria di origine albanese, Madre Teresa di Calcutta ha dedicato la sua vita ad aiutare gli altri. In particolare i bambini che vivevano in situazioni di grande indigenza, perché la sua fede l’ha portata a mettersi a disposizione del prossimo, soprattutto di chi aveva bisogno di aiuto e sostegno.

Nelle sue parole il messaggio è potente e trasuda amore, ma è anche un suggerimento su quelli che possono essere i valori più importanti da trasmettere ai propri figli.

E non solo: sono anche proposte e indicazioni per le famiglie, per i genitori, su come approcciarsi ai bambini, sul trasmettere che l’amore è la misura di tutto e al tempo stesso la risposta a tutto. Per la santa se c’è questo sentimento allora c’è ogni cosa di cui si ha bisogno, in un continuo scambio proficuo tra noi e gli altri. Dare e ricevere, che poi sono il metro con il quale misurare ciò che si è fatto nel corso della vita.

Ecco le più belle frasi di Madre Teresa di Calcutta sui figli, da donare ai propri bambini oppure da regalare a una persona speciale, perché siano un prezioso insegnamento da tenere sempre con sé.

  • I figli sono come gli aquiloni: gli insegnerai a volare, ma non voleranno il tuo volo. Gli insegnerai a sognare, ma non sogneranno il tuo sogno. Gli insegnerai a vivere, ma non vivranno la tua vita. Ma in ogni volo, in ogni sogno e in ogni vita rimarrà per sempre l’impronta dell’insegnamento ricevuto.
  • Cercare di infondere nei cuori dei vostri figli l’amore per la casa. Fate in modo che desiderino ardentemente stare con la propria famiglia. Molti peccati si potrebbero evitare se la nostra gente amasse davvero la propria casa.
  • Ieri è trascorso. Domani deve ancora venire. Noi abbiamo solo l’oggi. Se aiutiamo i nostri figli ad essere ciò che dovrebbero essere oggi, avranno il coraggio necessario per affrontare la vita con maggior amore.
  • Non aspettare di finire l’università, di innamorarti, di trovare lavoro, di sposarti di avere dei figli e di vederli sistemati, di perdere dieci chili… che arrivi il venerdì sera o la domenica mattina, la primavera, l’estate, l’autunno o l’inverno… non c’è momento migliore di questo per essere felice. Donati interamente a Dio. Egli si servirà di te per compiere grandi cose a condizione che tu creda più nel suo amore che nella tua fragilità.
  • Il mio amore per i bambini non finirà mai perché loro sono la mia vita: questa è una delle cose più importanti che ci siano.
  • Un figlio sa cosa vuol dire quando gli si vuole bene. Lo capisce subito. Perché l’amore è una delle cose più semplici e insieme più difficili del mondo.
  • Non abbiamo assolutamente alcuna difficoltà a lavorare in paesi con diverse fedi religiose. Trattiamo tutti come figli di Dio. Sono nostri fratelli e mostriamo per loro grande rispetto. Noi incoraggiamo cristiani e non a compiere opere d’amore. Ognuna di queste, se fatta col cuore, avvicina chi la fa a Dio.
  • Anche se non apro bocca posso parlare ai miei figli con gli occhi per mezz’ora buona. Guardandovi negli occhi posso dirvi se nel vostro cuore c’è pace oppure no. Ci sono persone che irradiano gioia e nei loro occhi si scorge la purezza
  • L’amore comincia prendendosi cura di quelli più vicini: quelli che sono a casa.
  • L’amore comincia a casa: prima viene la famiglia, poi il tuo paese o la tua città.
  • Il vero amore deve far sempre male. Deve essere doloroso amare qualcuno, doloroso lasciare qualcuno. Potresti dover morire per lui. Quando ci si sposa si rinuncia a ogni cosa per amarsi reciprocamente. La madre dà la vita a suo figlio e soffre molto. Solo allora si ama sinceramente. La parola amore è così mal interpretata e abusata.
  • I genitori devono essere affidabili, non perfetti. I figli devono essere felici, non farci felici.
  • L’amore per un figlio non morirà mai per una mamma.
  • Se vuoi cambiare il mondo, vai a casa e ama la tua famiglia.
  • Qual è la peggiore sconfitta? Scoraggiarsi! Quali sono i migliori insegnanti? I bambini!

Frasi sulla famiglia di Madre Teresa di Calcutta da dedicare e dedicarsi

L’amore per i figli passa anche attraverso la famiglia, nucleo all’interno del quale si cresce, ci si scambia amore e si vive. Tantissimi sono stati i pensieri che la santa ha avuto a riguardo, che abbiamo raccolto per segnalare i più belli ed emozionanti. La famiglia è un luogo di bene, che viene raccontato da Madre Teresa come un fulcro d’amore: è il posto all’interno del quale non ci si può sentire soli, ma capiti e apprezzati, sostenuti e accompagnati nel cammino della vita.

La famiglia è un dono per Madre Teresa di Calcutta, un regalo che ci viene fatto e di cui si deve avere grande cura. E in questo luogo protetto vi sono i figli, che all’interno della famiglia crescono, imparano, diventano adulti, provano sentimenti.

Ecco alcuni degli aforismi di Madre Teresa di Calcutta più belli ed emozionati sulla famiglia.

  • Il regalo più bello? Il perdono. Quello indispensabile? La famiglia.
  • L’amore è l’unica risposta alla solitudine.
  • Più ci saranno gocce d’acqua pulita, più il mondo risplenderà di bellezza.
  • Ogni giorno penso che i bambini siano il regalo più grande di Dio.
  • La mia unica preoccupazione è quella di dare amore al prossimo perché tutti sono figli di Dio.
  • Se vuoi cambiare il mondo, vai a casa e ama la tua famiglia.
  • Amare deve essere naturale, come respirare.
  • Per raggiungere il cuore delle persone dobbiamo agire: l’amore si dimostra si mostra con i fatti. La realtà è più avvincente dell’idea astratta.

Frasi per una figlia, le più emozionanti di Madre Teresa di Calcutta

Ci sono parole che Madre Teresa di Calucutta ha detto e che sono frasi perfette per una figlia, perché racchiudono tanti insegnamenti di cui fare tesoro. Naturalmente, alcuni di questi, possono essere perfetti anche per un figlio, perché poi il percorso della vita non è così diverso, ma  – anzi – può essere uguale per tutti.

Alla base delle parole di Madre Teresa vi è senza dubbio la fede, lei infatti era una religiosa e la sua vita è stata tutta incentrata su quello, sul credere e affidarsi a Dio. Dai suoi pensieri emergono anche tutti i sentimenti che fanno parte della dottrina cristiana: l’amore verso gli altri, il credere con forza e con tutta se stessa ed essere generosi con ciò che si ha, siano esse cose materiali o affettive.

Le frasi di Madre Teresa per una figlia.

  • Bambina mia, fatti sempre guidare dalla Madonna, che è la tua vera madre. Cerca di farti sempre tenere per mano da Lei, come io faccio con te adesso!
  • Mai viaggiare più veloce di quanto il tuo angelo custode possa volare.
  • Parla loro con tenerezza. Lascia che ci sia gentilezza sul tuo volto, nei tuoi occhi, nel tuo sorriso, nel calore del nostro saluto. Abbi sempre un sorriso allegro. Non dare solo le tue cure, ma dai anche il tuo cuore.
  • Prometti a te stesso di parlare di bontà, bellezza, amore a ogni persona che incontri; di far sentire a tutti i tuoi amici che c’è qualcosa di grande in loro; di guardare al lato bello di ogni cosa e di lottare perché il tuo ottimismo diventi realtà.
  • La pace inizia con un sorriso. Sorridi cinque volte al giorno a una persona a cui non vuoi sorridere: fallo per amore della pace.
  • La gioia è assai contagiosa. Cercate, perciò, di essere sempre traboccanti di gioia dovunque andiate-
  • Quanto meno abbiamo, più diamo. Sembra assurdo, però questa è la logica dell’amore
  • Le parole gentili possono essere brevi e facili da pronunciare, ma il loro eco è davvero infinito.

Frasi sulla paura di Madre Teresa di Calcutta

Madre Teresa di Calcutta ha parlato anche di paura, coraggio, fiducia: frasi che possono essere dedicate ai propri figli per trasmettergli un messaggio, per dargli una bussola da usare quando le cose non vanno come si vorrebbe.

Perché le parole sono anche (e soprattutto) questo: un bagaglio importante al quale affidarsi quando non si sa che strada intraprendere. E quelle di Madre Teresa di Calcutta incitano, spingono al bene, all’essere di sostegno, all’accettare e al non vivere le cose come degli ostacoli, ma ad andare oltre e vederli come opportunità.

Messaggi importanti, che per i figli possono essere un balsamo in certi momenti della vita. Ma anche per gli adulti che in questi pensieri possono trovare la forza e il coraggio di lasciare andare la paura e di vivere.

Ecco le frasi sulla paura più profonde di Madre Teresa di Calcutta.

  • Se giudichi le persone, non avrai tempo per amarle.
  • Il giorno più bello? Oggi.
    L’ostacolo più grande? La paura.
    La cosa più facile? Sbagliarsi.
    L’errore più grande? Rinunciare.
    La felicità più grande? Essere utili agli altri.
    Il sentimento più brutto? Il rancore.
    Il regalo più bello? Il perdono.
    Quello indispensabile? La famiglia.
  • Quando non puoi più correre, cammina veloce;
    quando non puoi più camminare veloce, cammina;
    quando non puoi più camminare, usa il bastone;
    però non trattenerti mai.
  • Ieri non è più, domani non è ancora. Non abbiamo che il giorno d’oggi. Cominciamo.
  • Non possiamo parlare finché non ascoltiamo. Quando avremo il cuore colmo, la bocca parlerà, la mente penserà.
  • È necessaria l’infelicità per capire la gioia, il dubbio per capire la verità, la morte per comprendere la vita. Perciò affronta e abbraccia la tristezza quando viene.
  • Sappiamo che se vogliamo amare veramente,dobbiamo imparare a perdonare. Perdonate e chiedete di essere perdonati; scusate invece di accusare. La riconciliazione avviene per prima cosa in noi stessi, non con gli altri. Inizia da un cuore puro.
  • Per raggiungere il cuore delle persone dobbiamo agire: l’amore si dimostra si mostra con i fatti. La realtà è più avvincente dell’idea astratta.
  • Dobbiamo crescere nell’amore, e per farlo dobbiamo continuare ad amare e amare e a dare e dare finché non ci fa male – come ha fatto Gesù. Fare cose ordinarie con straordinario amore: piccole cose, come assistere i malati e i senzatetto, chi è solo o non è stato desiderato, lavare e pulire per loro.
  • Chi, nel cammino della vita ha acceso anche soltanto una fiaccola nell’ora buia di qualcuno, non è vissuto invano.
  • Il male mette le radici quando un uomo comincia a pensare di essere migliore degli altri.
  • Quando tu non hai niente, allora tu hai tutto.
  • Dietro ogni linea di arrivo c’è una linea di partenza. Insisti anche se tutti aspettano che tu desista… Fai in modo che invece di compassione ti portino rispetto.
  • Ama la vita e amala seppure non ti da ciò che potrebbe, amala anche se non è come tu la vorresti, amala quando nasci e ogni volta che stai per morire. Non amare mai senza amore, non vivere mai senza vita.
  • La fame d’amore è molto più difficile da rimuovere che la fame di pane.
  • Non permettere a te stesso di essere scoraggiato da qualsiasi fallimento fintanto che hai fatto del tuo meglio.
  • L’umiltà altro non è che verità. «Che cosa abbiamo che non ci sia stato donato? Se abbiamo ricevuto tutto, quale bene resta in noi di nostro? Quando arriveremo a convincerci di questo, non alzeremo più la testa per orgoglio. Se sarai umile, niente più ti toccherà, né lode né biasimo, poiché tu sai che cosa sei.
  • Essere non amati, non voluti, dimenticati. È questa la grande povertà, peggio di non avere niente da mangiare.
  • Non so come sarà il cielo, ma so che quando si muore e arriva il momento in cui Dio ci giudicherà, lui non chiederà, “Quante cose buone hai fatto nella tua vita?”, e piuttosto chiederà, “Quanto amore hai messo in quello che hai fatto?
  • Se solo un piccolo bimbo infelice sarà reso felice dall’amore di Gesù non sarà valsa la pena di dare tutto per questo?
  • Ho scoperto il paradosso che se io amo fino a che fa male, allora non c’è dolore, ma solo più amore.
    Quando una persona ti ferisce, non irritarti, ma pensa solo che dietro quel comportamento c’è una incapacità di amare, dovuta alla presenza di una ferita, di una mancanza d’amore, così perdonerai e pregherai per quella persona senza portare rancore